Ivar-Prevalle: successo e innovazione

FasterNet e Ivar, come digitalizzazione e innovazione hanno creato nuovi posti di lavoro.

Azienda nata nel 1985, Ivar si è sempre occupata di componenti per l’idrosanitario, negli anni è evoluta fino a inserire nei sistemi idrosanitari componenti di elettronica e sensoristica. La scelta dell’azienda, da qualche anno a questa parte, è stata quella di dotarsi di impianti fotovoltaici, di usufruire di sistemi di geotermia, di preferire l’illuminazione a led rispetto alla tradizionale e di servirsi, per gli imballaggi, di materiale riciclato per l’80%.

FasterNet è stata scelta da Ivar per realizzare il progetto di innovazione per il quale nel 2016 sono stati stanziati 4,4 milioni di euro. FasterNet si è quindi occupata dell’infrastruttura tecnologica: data-center, rete dati, cybersecurity, accessi controllati, gestione del magazzino wireless.

In seguito allo sviluppo tecnologico, Ivar ha potuto accrescere il proprio business e con esso il numero di nuovi assunti; a conferma del fatto che è possibile fare innovazione di prodotto e processo e contemporaneamente aumentare gli addetti. Le regole sono semplici: progettare prima di investire nell’innovazione e attuare una strategia di lean production.

I progetti per il futuro prevedono il recupero di un magazzino da 6500 mq su 13 mila mq di area. Lo si sta attrezzando. È l’intervento che copre per la gran parte i 4,4 milioni di investimenti fatti nel 2016. Anche qui, come nel resto dell’azienda, ci si avvarrà dell’apporto di FasterNet.

PDF